In apertura di mercato, supportati dalle nostre letture dei contratti a mercato e da alte probabilità, sia in caso di salita dei prezzi che di discesa, di un aumento di volatilità implicita prezzata, abbiamo montato un ratio back spread sulla scadenza Giugno composto da 10 short call 4300, 20 long call 4500 e 10 short put 3500 insieme a 20 long put 3100.

Attenderemo con la solita pazienza gli avvenimenti e, se necessario, provvederemo a modificare la posizione.

 

 

Giovedì 18 Febbraio ore 16.40

Ingresso a ridosso della SD1 con un raddert di put:

+5 put 3850
-5 put 3650
-5 put 3250

Margini totali della posizione 10k

 

23 FEBBRAIO Ore 16

Sulla rottura del livello DS-1 siamo entrati dapprima con un ratio composto da 10 long put 3800/06 e 20 short put 3400/06.

Purtroppo il fast market non ci ha permesso di avere dei buoni eseguiti ed abbiamo sottostare ai prezzi che era possibile eseguire.

Successivamente sul rimbalzo abbiamo chiuso tutta la struttura in back spread composta da 20 long call 4500 e 10 short call 4300. Contemporaneamente, sperando di approfittare di un picco di volatilità implicita abbiamo chiuso 5 delle 20 long put 3100 ed abbiamo venduto 5 short call 4100. Margini di mantenimento circa 83k.

In rosso le chiusure ed in verde le nuove aperture.

 

24 FEBBRAIO ORE 14.00

Altro piccolo aggiustamento alla posizione che lascia invariato il delta ma fa aumentare un pò il vega. La motivazione è che sul lato call insisteva una compressione di volatilità sugli strike otm. Vedremo se questa scelta è stata azzeccata viste le difficoltà di ingresso che abbiamo avuto ieri con le short put sulla DS-1.

Aperto un radder di call con 5 long call 4000, 5 short call 4100 e 5 short call 4200. Chiuse altre 5 put 3100.

In verde i nuovi ingressi. Margini senza particolari variazioni.

 

25 FEBBRAIO ORE 20.00

 

Approfittando dell’accelerazione ribassista che ha toccato la DS-2 siamo entrati con il solito ratio spread comprando 5 put 3800 e shortando 10 put 3400. Contemporaneamente abbiamo chiuso anche le ultime 5 long put 3100.

Obiettivo aumentare il vega della posizione.

 

Ore 21,00

Sul secondo test della Ds-2 abbiamo fatto nuovamente la stessa operazione con l’obiettivo di incassare vega cercando nel contempo di ammorbidire il delta della posizione. Cinque long put 3800 e dieci short put 3400. sono strategie essenzialmente a debito che però sfruttano l’accelerazione del vomma. Volatilità che in chiusura sta penalizzando molto il nostro atnow.

Vedremo nei prossimi giorni se dovremo ritoccare qualcosa.

 

 

4 MARZO ORE 20.30

Altro ratio spread sulla ds-1 nel tentativo di spianare il gamma ma aumentare il vega.
+5 put 3700 a 173.75
-10 put 3300 a 78.5

 

4 Marzo Ore 22.00

In chiusura, sul rimbalzo dai minimi ho venduto 5 call 4100/06 a 36.5 per riposizionare il delta che era un pò troppo positivo.

 

10 MARZO ORE 8.00

In apertura di mercati americani ed approfittando del temporaneo ritracciamento dei prezzi ho preferito chiudere 10 short put 3300 a 51.25 e rollare internamente entrando con 10 short put 3450 a 69.

Il profilo di rischio rimane molto simile ma aumenta un pò il valore temporale che potrebbe servire per dare fiato alla posizione in caso di possibili nuovi tentativi di rialzo.

Al momento su questo ptf non abbiamo margini in quanto le posizioni sul Big Calendar, dove le costose opzioni comprate, sia put che call, si trovano sulla lontana scadenza Dicembre, assolvono al loro compito di copertura.

 

10 MARZO ORE 20.45

Ho chiuso alcune posizioni put che ritenevo al momento inutili e che appesantivano un pò troppo la struttura.
Chiuse 10 short put 3500 a 68.25
Chiuse 5 long put 3850 a 145.5
Chiuse 5 short put 3250 a 41.5
Chiuse 5 long put 3700 a 104.25

Al momento ho mantenuto sempre un forte vega ma ho smorzato il delta negativo che da stamani era passato da 86$  a oltre 130$.

 

16 MARZO ORE 10.35

A seguito delle letture dei posizionamenti monetari e non volendo correre ulteriori rischi ho preferito chiudere completamente la posizione su Giugno e mi metterò in attesa di occasioni che, arrivati a questi livelli di prezzo, non dovrebbero tardare ad arrivare.

Chiuse 15 short call 4100 a 76

Chiuse 5 short call 4200 a 43.5

Chiuse 5 long call 4000 a 123.5

Chiuse 5 short put 3650 a 72.75

Chiuse 20 long put 3800 a 101.75

Chiuse 20 short put 3400 a 42.75

Chiuse 10 short put 3450 a 47.5

Utile lordo 18.555 al quale vanno tolte commissioni e tasse.